L'auditorium


Descrizione

Pregevole teatrino barocco con pianta centrale a croce greca, due ordini di coretti e copertura a cupola, realizzato su disegno di Pietro Baglioni (1687-90).
Annesso a san Filippo Neri dalla Congregazione dei Filippini, di cui all’attiguo complesso, fu successivamente affidato all’Accademia degli Unisoni.
Dopo decenni di degrado e abbandono è stato restaurato e riaperto al pubblico nel 2001. Possiede un’ottima acustica. Lungo via Fratti case e torri medievali.



Approfondimenti

Fu realizzato nel 1687-90, in piena epoca barocca come l’adiacente Chiesa di San Filippo Neri, su disegno di Pietro Baglioni (1687-90), destinato anche a sala di musica, secondo la regola dei Filippini.
Pregevole interno barocco a forma di un piccolo teatro con pianta centrale a croce greca, dove si alternano pareti concave a pareti convesse.
Nella parete concava, situata di fronte all’ingresso, è una tela raffigurante La Madonna col bambino e Santa Cecilia di Carlo Lamparelli di Spello del 1688.
Un doppio cornicione individua due ordini di coretti e copertura con ampia cupola.
Per tutto il diciottesimo secolo il Santa Cecilia vive il suo periodo di massimo splendore.
Dopo il secondo dopoguerra è stato per molti anni sala del cinema parrocchiale.
Dal 2001 eseguiti gli ultimi lavori di restauro, ospita concerti ed eventi culturali, favoriti da un’ottima acustica.


Auditorium Perugia - Santa Cecilia
Via Fratti, 2 - 06123 Perugia
info@auditoriumperugia.it
bandadegliunisoni@gmail.com
tel. 075 573 6383
mob. 342 374 9608





Perugia 2013 | Tutti i diritti riservati©
Web site: Alessandro Scullari / Attilio Scullari